le Gravine


Benvenuti nella Terra delle Gravine, cuore profondo di Puglia, dove la natura è potente, la cultura è vita e i profumi sono intensi. È qui che 12 Comuni si ritrovano uniti in un unico territorio dal fil rouge della storia. Massafra, Palagiano, Castellaneta, Crispiano, Laterza, Ginosa, Grottaglie, Mottola, Montemesola, Statte, Palagianello e San Marzano sono tutti accomunati, come vene profonde che attraversano la terra, dall’elemento identitario delle Gravine. I caratteristici solchi carsici, scavati dalla lenta erosione dell'acqua, sono oggi il comune denominatore di queste 12 comunità, vive e accoglienti, che portano avanti la memoria storica di questi luoghi, con uno sguardo al futuro. Arte, cultura, cibo e natura....questo e tanto altro è la Terra delle Gravine.

Nel 1887 i viaggiatori che giungevano in Italia per il Grand Tour di rado si spingevano più a sud di Napoli. Lo fece, invece, la viaggiatrice inglese Janet Ross, che dedicò alla Puglia ben due capitoli del suo ‘Italian Sketches’ e che soggiornò in una delle ampie masserie nel territorio di Statte.

Affascinata dai luoghi e dalla cultura del territorio, diede per prima la  notizia dell’esistenza del Dolmen di San Giovanni, uno degli esempi più importanti di arte sepolcrale e uno dei reperti archeologici più straordinari della Puglia, risalente al II millennio a.c.

Statte offre aree di incontaminata bellezza, puntellate di ulivi secolari, pini d’Aleppo e cave di tufo, collocate sulla direttrice dell’antica via Appia, ricche di testimonianze storiche e naturalistiche che mettono in risalto l’importanza del passato e delle tradizioni culturali.

Risale al periodo romano, difatti, l’Acquedotto del Triglio, una delle più imponenti opere d’ingegneria idraulica, nel quale venivano convogliate le acque delle gravine limitrofe che alimentavano il territorio sino alla vicina Taranto e nelle cui annesse grotte e cavità è possibile sperimentare attività di speleologia.

Per alcuni tratti, difatti, è ancora visitabile, ma solo con la dovuta attrezzatura e assistiti da esperti, grazie ai quali si vive un’esperienza di cui non ci si può privare.

I Comuni


12 i comuni dell'area Terra delle Gravine,
ognuno con le sue unicità e ciascuno distinto
dalla singolarità della propria gravina.
Massafra
Castellaneta
Crispiano
Ginosa
Grottaglie
Laterza
Montemesola
Mottola
Palagianello
Palagiano
San Marzano di San Giuseppe
Statte

Le 2 principali gravine, da cui il borgo è solcato, sono quelle di Leucaspide, (da cui prende il nome l’omonima masseria), e quelle di Mazzaracchio (ai confini della masseria Todisco) presso cui è possibile svolgere attività di climbing, orienteering e passeggiate sensoriali alla ricerca di piante aromatiche quali il lentisco, fillirea, mirto, acanto, ginepro e corbezzolo

Eventi Recenti

Cerca Eventi

Chiave ricerca :

Data e Ora Inizio :

Data e Ora Fine :

cerca eventi


Informazioni


Benvenuto su Terra delle Gravine, sito ufficiale
dei comuni dell’area e del suo territorio. Ricco
di notizie, semplice e veloce da consultare, è
dedicato a tutti coloro che cercano informazioni
utili, anche a livello pratico, per visitare gli
splendidi luoghi. Il sito contiene la descrizione
dei comuni facenti parte dell’area, le bellezze,
gli itinerari, nonchè l'elenco ufficiale delle
strutture ricettive autorizzate. E’ possibile,
inoltre, caricare un evento grazie all’interazione
diretta, formando, quindi, una lista completa di
attrazioni.

I Comuni


12 i comuni dell'area Terra delle Gravine,
ognuno con le sue unicità e ciascuno distinto
dalla singolarità della propria gravina.
Massafra
Castellaneta
Crispiano
Ginosa
Grottaglie
Laterza
Montemesola
Mottola
Palagianello
Palagiano
San Marzano di San Giuseppe
Statte

Accoglienza




Bed&Breakfast, masserie, relais e hotel:
chi arriva in questo territorio ha solo
l’imbarazzo della scelta tra le migliaia
di strutture ricettive.
Tutte con un'unica caratteristica vocazione,
quella all'ospitalità. Basta solo lasciarsi
ispirare dal desiderio di scoprire
luoghi incantevoli.

Esperienze


Vivere la bellezza e la potenza di questi luoghi
significa immergersi in essi. A iniziare dalla
forza rigogliosa delle gravine, che offrono la
possibilità di praticare trekking e arrampicate,
avvolti da un microcosmo vegetale e animale
unico al mondo. Si può scegliere di
percorrere il territorio a piedi, a cavallo
o in bicicletta, in sterrati o lungo piste
ciclabili, come quella che lambisce la gravina
di Palagianello. Ci si può lasciar condurre
dall'olfatto e farsi trascinare per le vie di
Laterza tra forni e fornelli. O magari,
scegliere di ammirare il maestoso spettacolo
dei cavalli murgesi di Crispiano, che sembrano
quasi ballare la pizzica. Basta solo lasciarsi
guidare dalle emozioni.